Clochard muore in sala d’attesa al Pronto soccorso di Sondrio e nessuno se ne accorge

SONDRIO – Un uomo è morto nella sala d’aspetto del pronto soccorso dell’ospedale Santa Croce di Moncalieri (Torino), dove è rimasto per ore dopo essersi addormentato. È successo — come si racconta nelle pagine torinesi del quotidiano La Stampa — nella notte fra l’1 e il 2 maggio. Dell’uomo, per ora, non si conoscono identità o domicilio: è probabile che si tratti di un clochard. Con sé non aveva documenti. A scoprirlo è stato il familiare di un paziente che si era presentato all’ospedale per un esame: quell’uomo seduto su una sedia della sala d’aspetto del Santa Croce era morto. Da ore. Ha dato l’allarme, sono arrivati i carabinieri. Addosso nessun documento che potesse certificarne l’identità. In tasca solo un foglio di dimissioni.

La procura ha aperto un’inchiesta e ha disposto una serie di accertamenti medico-legali. Secondo quanto viene riferito, l’uomo era stato notato da alcuni passanti mentre sedeva tra i cartoni fuori da un supermarket a La Loggia (Torino). Nonostante i suoi dinieghi è stata chiamata un’ambulanza che lo ha portato al Santa Croce. I medici dell’ospedale, dopo visite dalle quali non sono emerse patologie, gli hanno offerto la colazione e lo hanno invitato a trattenersi, ma l’uomo si è allontanato, per poi tornare in sala d’attesa qualche ora dopo. Il mattino seguente è stato trovato seduto su una sedia, con la testa appoggiata al muro, ormai privo di vita.