Commerciante ucciso in Svizzera: fermato un 22enne. Forse è valtellinese

C’è un fermato per l’omicidio di venerdì, in pieno centro a Viterbo. Si tratta di un cittadino sudamericano di 22 anni. È stato bloccato dai carabinieri intorno alle 12,45 nella frazione di Capodimonte, dove pare abiti, e portato nella caserma di zona. È tutto quello che, al momento trapela sui nuovi sviluppi dell’indagine sul delitto di via San Luca dove Norveo Fedeli è stato ucciso con un colpo di sgabello alla testa, prima della chiusura del suo negozio di abbigliamento Fedeli Vogue. Fondamentali ai fini dell’indagine, i filmati delle telecamere all’interno del negozio, da cui si è arrivati a formare un identikit del presunto responsabile, poi rintracciato. Adesso è sotto interrogatorio.

Le cause ancora da chiarire

Venerdì a dare l’allarme erano stati un residente e una parrucchiera di via San Luca che notando la porta del negozio aperta in un’ora inconsueta si sono insospettiti e hanno chiamato il 112. Gli agenti hanno trovato il corpo del 70enne riverso sul pavimento e il cranio fracassato. Il negozio «Fedeli Vogue» è tra i più antichi del centro storico di Viterbo, aperto da almeno quarant’anni.