Villa di Chiavenna. Oltre 800mila euro di lavori pubblici

VILLA DI CHIAVENNA – Sono davvero numerosi gli interventi previsti, nei prossimi mesi, sul territorio di Villa di Chiavenna. Durante l’ultimo consiglio comunale, svoltosi lo scorso 4 giugno, è stato approvato il bilancio per il biennio 2020-2022 ed il sindaco, Massimiliano Tam, ha elencato i cantieri che verranno portati avanti.

Il primo intervento, che verrà realizzato grazie al contributo di 100mila euro da parte di regione Lombardia, a cui verranno aggiunti altri 90mila direttamente dai fondi comunali, riguarderà il rifacimento del tetto del bar Tavernella, di proprietà del municipio.

L’intervento più consistente riguarderà i lavori di messa in sicurezza del ponte delle vigne, che unisce il paese con le frazioni di Canete, San Barbara e Chete. Per i lavori è prevista una spesa di circa 350mila euro, finanziati grazie al bando del Ministero dell’Interno sezione finanza locale.

In partenza anche l’appalto per la nuova pensilina della fermata degli autobus in località Pian della Ca’. “Insieme a questo – spiega il sindaco – verranno piazzati dei semafori intelligenti presso 3 attraversamenti pedonali a Pian della Ca’, in località Zernone e presso la cappelletta di San Sebastiano, per un importo complessivo di 108mila euro”.

In fase di valutazione il progetto relativo alla nuova area di deposito per le ditte edili in località Giavera, vicino all’area ecologica comunale. “Verranno ripristinati circa 2500 mq – continua – dove si provvederà a piazzare anche alcune telecamere e dei cancelli. L’area verrà suddivisa in quote da 300 mq e verrà data la possibilità alle ditte di Villa di Chiavenna di affittarle a bassissimo costo”. L’importo previsto è di circa 90mila euro.

Lo scorso 3 giugno è iniziata la ristrutturazione della pavimentazione della scuola dell’infanzia del paese. Un intervento dal costo di circa 70mila euro grazie al quale il rivestimento verrà reso resistente all’umidità.

G. M.