Istruzione. Dalla settimana prossima DAD al 100% per gli istituti superiori

SONDRIO – Confermata la necessità, per gli istituti superiori della Lombardia, di adottare la didattica a distanza al 100% – il DPCM governativo prevede solamente il 75% – fatte salve le attività laboratoriali.

Questo quanto emerso dalla nuova Conferenza di servizio urgente con i dirigenti scolastici delle scuole secondarie di II grado della provincia di Sondrio convocata dal dirigente dell’Ust, Fabio Molinari, per fare ulteriore chiarezza circa le azioni comuni da intraprendere alla luce dell’ultimo DPCM e dell’Ordinanza di Regione Lombardia.

“Oggi è stata ribadita l’ordinanza di Regione Lombardia in vigore la quale stabilisce che, per le scuole superiori, la didattica dovrà essere portata al 100% a distanza ad eccezione delle attività laboratoriali – ha sottolineato Molinari – Come stabilito fin dall’inizio tutte le scuole della provincia arriveranno ad attivare una DAD integrale da lunedì o martedì prossimo considerando, anche di concerto con le famiglie, le casistiche legate agli studenti diversamente abili, con bisogni educativi speciali (Bes) e con Disturbi specifici dell’apprendimento (Dsa)”.