Tennis. Prima vittoria per il TC Sondrio sui nuovi amici della Canottieri Garda

SONDRIO – La squadra del Tennisporting Club di Sondrio piega la Canottieri Garda e conquista la prima vittoria nel campionato di serie C. Grazie al successo ottenuto domenica il team sondriese si lascia alle spalle due squadre e compie un primo passo verso la salvezza

Il Tennisporting Club di Sondrio ha rotto il ghiaccio. Reduce da due sconfitte consecutive, patite peraltro contro due squadre di vertice, la formazione di punta del sodalizio sondriese è riuscita ad invertire la rotta piegando per 4-2, al termine di un’autentica battaglia sportiva, i bravissimi tennisti della Canottieri Garda e a conquistare i primi 2 punti della stagione. E quella di domenica è da considerarsi un’impresa per il team sondriese composto dai maestri Maurizio Salomoni e Niccolò Silva e da Mattia Bruni, Alessandro Rapella e Francesco Robustellini che, pur perdendo, aveva espresso un buon tennis anche nei primi due incontri.

Nel primo match di giornata il bresciano Marco Castello, classificato 2.8, ha battuto per 6/0, 6/3 Alessandro Rapella dando il primo punto alla Canottieri Garda. Ma a pareggiare i conti ci ha pensato immediatamente Mattia Bruni, 2.8, che non ha dato scampo a Nicholas Naudi (3.1). Mattia ha incominciato subito bene, incamerando il primo parziale col punteggio di 6/1, e ha continuato a far valere la sua superiorità rifilando all’avversaria un 6/2 nel secondo set e pareggiando così i conti.

Il 2-1 in favore dei sondriesi l’ha firmato Francesco Robustellini (2.8), il più giovane della compagnia, che ha dimostrato di essere in formissima superando per 6/1, 6/4 Gianluca Candeli (3.1). Bel match anche per Niccolò Silva (2.8) che ha vinto il primo set per 6/2 contro Francesco Cagnini (3.3) ma ha poi subito il ritorno dell’avversario, capace di imporsi per 6/2 e poi per 6/4 al tie break e di dare alla Canottieri Garda il 2-2.

A dirimere la questione ci hanno pensato i due incontri di doppio. Contrariamente a quanto accaduto nei precedenti match, questa volta i binomi del Tennisporting Club di Sondrio hanno prevalso al tie break. Alessandro Rapella e Maurizio Salomoni, perso il primo set per 7/5 contro Cagnini e Castello, hanno vinto per 6/4 il secondo e poi hanno prevalso anche al tie break, col punteggio di 12-10. Entusiasmante anche la vittoria di Mattia Bruni e Francesco Robustellini che hanno battuto Candeli e Andrea Gustacchini, con una bella rimonta. Perso il primo set per 6/4, Bruni e Robustellini hanno vinto il secondo parziale per 7/5 rimandando tutto al tie break, nel quale hanno piazzato l’allungo finale (11-9) e consegnato al Tennisporting Club il punto del 4-2.

“I ragazzi sono stati bravissimi – dice il capitano Maurizio Salomoni – e alla fine sono riusciti a superare un team competitivo e di tutto rispetto come quella della Canottieri Garda e a conquistare due punti pesantissimi in chiave salvezza. Questa volta abbiamo vinto entrambi i tie break dei doppi e siamo così riusciti a vincere, è stata una bella battaglia sportiva contro una squadra composta da ragazzi educati e molto simpatici. A fine partite c’è stato il tempo di scambiare due chiacchiere, sempre rispettando le norme anti Covid-19, e abbiamo fissato, nel corso della stagione, alcune amichevoli da loro e da noi. Questo è un bell’aspetto, si gioca, ci si batte con tutte le proprie forze per vincere ma alla fine ci si dà la mano. Questo è sport. Sono orgoglioso di quanto siamo riusciti ad esprimere finora anche perché al contrario di tutti gli altri team noi schieriamo il 90% dei giocatori che sono cresciuti tennisticamente nel nostro settore giovanile. E adesso? Nulla è stato conquistato, dobbiamo cercare di conquistare almeno un’altra vittoria per chiudere i conti. Domenica saremo in campo a Pavia contro la Canottieri Ticino, un’altra squadra di livello, come del resto tutte in questo girone assai tosto. E, sono certo, daremo il meglio per cercare di portare a casa altri punti. Inoltre sono contento anche dei nostri giovani che, nel campionato U14, hanno ottenuto un’altra vittoria, superando il Tc Mandello”.