Grigioni. Tracce di un orso sul confine con Livigno

VAL MONASTERO (CH) – Alcuni giorni fa sono state rinvenute le tracce di un orso in Val Monastero, nel Canton Grigioni, sotto al Piz Turettas, non lontano dal confine con Livigno.

Le impronte del plantigrado sono state individuate domenica scorsa dalle autorità grigionesi. L’Ufficio per la caccia e la pesca svizzero ha inviato un avvertimento agli agricoltori e agli apicoltori della regione. L’animale è ora oggetto di attente osservazioni da parte dei guardiani della selvaggina e dei guardiani del Parco nazionale svizzero. Nel frattempo l’orso ha valicato il passo del Forno, collegamento con l’Alta Valtellina e la val Venosta.

Negli ultimi anni in provincia di Sondrio sono transitati circa 15 orsi, che hanno prodotto una ventina di avvistamenti, l’ultimo proprio a Livigno. Di solito questi sono animali di passaggio, maschi ancora giovani, che hanno momentaneamente abbandonato le valli trentine abitate dalle femmine. Per quanto riguarda la sicurezza valgono gli stessi avvertimenti fatti per i lupi: non aggressivi di natura ma potenzialmente pericolosi, da tenere a distanza e a cui non dare confidenza. In una situazione normale, in caso di incontro, l’orso tende sempre a scappare, anche in presenza di cuccioli.

Immagine in apertura tratta da: Cantone dei Grigioni

LEGGI ANCHE:

Livigno. Un orso a passeggio nelle strade del Piccolo Tibet