Piazza Campello. Bloccati gli scambi di letture alla “casetta dei libri”

SONDRIO – La nuova “Casetta di libri” allestita in piazza Campello a Sondrio nell’ambito del progetto urbano che ha colorato gli spazi della città, in sostituzione di quella già in uso rovinata e pericolante, in questo periodo di emergenza sanitaria non può essere utilizzata.

“Tra i vari sacrifici dobbiamo chiedere ai cittadini anche quello di non depositare i libri e di non favorire lo scambio per ragioni di sicurezza – spiega l’assessore alla cultura Marcella Fratta – la casetta è incustodita e nessuno può controllare il periodo di quarantena dei libri, come avviene invece in tutte le biblioteche pubbliche, compresa la nostra”.

L’invito è quindi di rinunciare allo scambio, posticipandolo a tempi migliori, e a rivolgersi per il prestito alla biblioteca “Pio Rajna”, dove i libri vengono tenuti in quarantena prima di circolare nuovamente, secondo quanto prescritto dalla normativa. Un’altra casetta verrà presto posizionata davanti alla sede del Mvsa, nell’ambito di un progetto sostenuto da Progetto Alfa e da Mondadori Bookstore, realizzata dallo scultore Arturo Corradini.